Evoluzione

Ammetto, sono stato spesso tentato di chiudere questo blog, cancellare questi miei sfoghi forse troppo intimi, troppo “sconvenienti”, troppo pericolosi.

Poi mi sono messo a rileggere -rileggermi- riscoprendo l’effetto terapeutico della scrittura, godendo dei benefici dell’introspezione, anche riproposta o riscoperta a distanza di mesi.

In realtà, sempre di meno ha un senso il titolo del blog, in quanto il tradimento con la sua accezione negativa e clandestina sta perdendo sempre di più il suo senso di esistere. In particolare mi sto rendendo conto che questo spauracchio, se affrontato e sviscerato, si rivela un fantasma privo di consistenza, o forse una nebbia messa a scudo di un mondo tanto vasto e affascinante quanto terribile e pericoloso.

Divagazione senso senso, lo so.

Continua a leggere “Evoluzione”

Annunci
Evoluzione

Week-end particolare

Continuano le mie settimane inquiete, insofferenti.

Non dovrei averne motivo, in casa va tutto bene, c’è sintonia e voglia di stare insieme. Abbiamo passato un week end particolare qualche settimana fa, partecipando ad un seminario di Tantra.

Non è la prima volta, già ci siamo avvicinati a questo mondo qualche tempo fa, prima di diventare genitori a “tempo pieno”.

Sono stati tre giorni intensi, piacevoli, sereni…

Continua a leggere “Week-end particolare”

Week-end particolare

La Femmina Nuda

Ho letto questo libro di Elena Stancarelli, nella mia annuale abbuffata estiva dei candidati al Premio Strega.

Ovviamente il tema del tradimento è uno di quelli che mi attira di più, il mio chiodo fisso, il mio tarlo bulimico che devo alimentare continuamente con materiale sempre nuovo e appetitoso.

E questo libro sembrava darmene modo, in apparenza: la storia di una donna tradita, abbandonata, ossessionata dal suo ex al limite dello stalkeraggio. Una donna che precipita in un vortice di autodistruzione nel tentativo di capire perché un’altra donna sia stata preferita e lei.

Continua a leggere “La Femmina Nuda”

La Femmina Nuda

Aggiornamenti

Si, in effetti scrivo poco, e forse questo potrebbe non essere un male vista la natura di questo blog!

La situazione in questi ultimi mesi si stava “abbastanza” tranquillizzando. Molta sintonia in casa, generale appagamento sia come genitori che come coppia, io che con A. evitavo incontri e infine una generale tranquillità nei confronti di mia moglie.

Bei momenti di sesso tra di noi, molto coinvolgente e appagante per entrambi. In una di queste occasioni si è lasciata andare a frasi intense tra cui: ti amo, voglio farti felice.

Poi verso fine maggio ho ceduto alla curiosità ancora una volta, leggendo i suoi messaggi… e trovando di nuovo il nome di lui.

Continua a leggere “Aggiornamenti”

Aggiornamenti

Considerazioni Primaverili

Ieri sera mi sono ritrovato a spegnere le luci e prepararmi per la notte, e mentre mi dirigevo verso il bagno ho dato ancora un’occhiata alla chat con A.

Qualche scambio di battute, un come stai e cosa fai, l’ennesimo quando riusciamo a vederci.

Il contrasto con la sensazione di appagamento della serata trascorsa con la mia famiglia, mi ha permesso di estraniarmi dal contesto, e di vedere la situazione dall’esterno. Ho collegato nettamente il dolore che mi hanno causato scambi di messaggi del genere quando ero io la parte “offesa”.

Continua a leggere “Considerazioni Primaverili”

Considerazioni Primaverili

Risvegli

Cosa vuol dire essere geloso?

Quand’è che si entra nel campo del patologico, dell’insano?

Nel mio caso devo dire che i fatti mi hanno quasi sempre dato ragione: a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca.

In realtà io ormai penso male continuamente, e forse è normale che prima o poi qualche cosa salti fuori. Mi sento male a controllare ossessivamente mia moglie, e devo dire di essere stato molto calmo negli ultimi mesi. Non volevo sapere, non mi interessava (cercavo di autoconvincermi!) cosa stesse pensando e chi sentisse.

Poi a inizio novembre ho ceduto alla curiosità…

Continua a leggere “Risvegli”

Risvegli

Notti di Fine Estate

E’ passato una anno.
Un’altra estate, completamente diversa ma in fondo sempre uguale.
L’anno scorso sembrava un bel periodo, tutto tranquillo, casa, famiglia, bimba.
Eppure io cominciavo a sentirmi irrequieto, sospettoso, nonostante non avessi avuto più segnali da tempo.
L’ultimo sospetto mi era venuto verso novembre o dicembre, quando mi sono reso conto che il cellulare di lei aveva disattivato il servizio di localizzazione…

Continua a leggere “Notti di Fine Estate”

Notti di Fine Estate